Il primo
RoboticScope
il mondo!

Come funziona …

Funziona così
l’AMP

4 volte la più recente tecnologia combinata di recente

Nuove idee nascono quando gli elementi esistenti vengono combinati di nuovo. Era esattamente la stessa cosa con il RoboticScope: abbiamo unito in un nuovo concetto le più moderne e potenti tecnologie provenienti da diversi settori, sviluppando così il primo RoboticScope al mondo:

Il braccio robotizzato si dimostra in applicazioni industriali altamente complesse e funziona con una precisione di 0,02 mm.

Le telecamere 3D con le loro ottiche appositamente sviluppate sono tra le migliori sul mercato.

I microdisplay del Head-Mounted-Display (HMD) offrono la massima risoluzione possibile.

– Il formato immagine 4:3 è stato selezionato appositamente per l’uso in sala operatoria. La risoluzione dell’immagine può essere sfruttata meglio in questo formato e vengono omesse le aree marginali non importanti.

Intuitivo

come mai prima d’ora

Noi umani afferriamo intuitivamente un oggetto nello spazio inclinando la testa e guardando l’oggetto da diverse angolazioni.

Il RoboticScope imita questa percezione intuitiva. L’HMD riconosce i movimenti della testa del chirurgo e cambia la posizione della telecamera 3D di conseguenza. In questo modo, il chirurgo deve solo muovere la testa per avere sempre una visione ottimale del campo operatorio – le sue mani possono sempre rimanere sul paziente. Il chirurgo può anche esplorare il campo operatorio naturalmente senza doversi adattare al microscopio.

Vedere

come mai prima d’ora

La fotocamera mette a fuoco su una struttura anatomica e il braccio del robot ruota la fotocamera attorno a questa struttura. Il risultato? Il chirurgo può vedere il punto di messa a fuoco da tutte le prospettive e ha una panoramica completa. Poiché l’HMD e la telecamera sono disaccoppiati, deve solo muovere delicatamente la testa. Questo dà un nuovo significato alla chirurgia dinamica.

Questa caratteristica merita un nome proprio – la chiamiamo modalità orbita. Volete farne un’idea? Allora guarda il video.

Nuove prospettive nascono anche dalla regolazione flessibile della distanza di lavoro tra 300 e 600 mm. Naturalmente, questa regolazione viene effettuata anche attraverso i movimenti della testa.

Libero

come mai prima d’ora

Lo strumento chirurgico deve adattarsi al chirurgo – e non viceversa. Solo in questo modo il chirurgo può muoversi liberamente. Come possiamo raggiungere questo obiettivo? Disaccoppiando la fotocamera e l’HMD.

Il campo chirurgico è definito solo dalla posizione della telecamera – il campo visivo del chirurgo è indipendente dalla sua postura. Solo quando il chirurgo cambia attivamente la posizione della telecamera muovendo la testa, cambia anche l’immagine nell’HMD.

Proprio

come mai prima d’ora

Il RoboticScope dovrebbe supportare un flusso di lavoro efficiente.

Per questo motivo il braccio del robot può essere allungato dritto e il coperchio sterile può essere facilmente rimosso.

Per questo motivo la gestione dei dati è anche semplice ed efficiente: le immagini e le registrazioni video vengono memorizzate in tempo reale durante un’operazione, in modo che i dati siano disponibili dopo l’operazione senza alcuna perdita di tempo.

Ecco perché il robot è dotato di un dispositivo di sollevamento elettrico che facilita lo spostamento del dispositivo.

Sembra interessante?

Saremo lieti di dirvi di più.